Il professor Dal Colle (Giorgio Merlino), storico dell’arte, acquista delle vecchie foto in una bancarella e svolge delle ricerche. Poi convoca a casa sua il giornalista Max (Massimiliano Pividore) e gli annuncia di aver fatto un’importantissima scoperta. Prima che possa esporgliela, qualcuno suona il campanello e il professore, concitato, prega il giornalista di attenderlo in un’altra stanza per qualche minuto. Ma i minuti passano e non succede niente: il giornalista esce e scopre che il professore è scomparso. Max torna a casa con la borsa che il professore gli aveva affidato. Non riuscendo a rintracciarlo all’università, torna a casa di Dal Colle: il professore non c’è, ma in basso sulla porta è impressa l’impronta di una mano. Poi Max riceve in redazione una telefonata di Dal Colle che lo richiama a casa. La voce però è distorta e sembra provenire da abissi di lontananza. Secondo lungometraggio del friulano Bianchini, dopo l’interessante #Vedi#Lidrîs cuadrade di trê. Anche questa volta il mistero si presenta interessante e la storia è sviluppata in modo da valorizzarlo, introducendo progressivamente elementi arcani di buona suggestione e un antico affresco a fare da fulcro, complesso e quasi imperscrutabile. Bianchini prende sul serio l’orrore e cerca di andare a fondo del suo abisso, senza inutili ironie e leggerezze, con qualche richiamo d’atmosfera a #Vedi#La nona porta di Polanski, ma con un’originalità e una freschezza di fondo. Il suo stile è ancora più controllato ed essenziale che nel film precedente, quasi austero, in tono con la materia che punta alla metafisica dell’orrore. L’andamento riflessivo e lento della vicenda non sempre le rende giustizia: forse una maggiore compattezza narrativa avrebbe giovato. L’uso del dialetto friulano si conferma elemento che aggiunge valore e spontaneità (alla recitazione, ma anche alla storia). Valida la prova degli interpreti (Pividore e Nazzi erano anche in Lidrîs cuadrade di trê) e sempre appropriate e belle le musiche di Giulio Venier…

 

Versione:DvdRip – Qualità: Video:10 – Audio:10

Streaming:
VideoWeed
PutLocker
VideoBB
VideoZer

Download:
FileServe
UploadStation
Bitshare
Wupload
FileSonic

Custodes Bestiae in Streaming ITA