Girato nei dintorni di Praga, il film ha per protagonisti i fratelli Grimm, nella finzione due imbroglioni che viaggiano da un villaggio all’altro fingendo di proteggere i paesani da creature incantate e mettendo in scena falsi esorcismi. Un giorno i due fratelli si troveranno di fronte la regina di una foresta maledetta che è riuscita ad ottenere la vita eterna ma non la bellezza eterna.
Questa è una recensione doppia e cercherò di spiegarne il motivo.
Recensione a) I fratelli Grimm e l’incantevole strega è un film di indubbio impatto visionario, capace di trascinare lo spettatore disposto a “giocare” con lo schermo in una serie di mirabolanti avventure in cui a ogni sorpresa ne segue un’altra quasi senza soluzione di continuità.
Recensione b) Da un regista come Terry Gilliam che ci ha regalato dei gioielli come Brazil e un film come La leggenda del re pescatore ci si aspetta sempre il meglio, soprattutto in fatto di originalità. Per originalità non s’intende qui la trasformazione dei due ricercatori di narrativa popolare in due simpatici cialtroni che millantano abilità inesistenti. Da lui si vorrebbe qualcosa di più. Quando invece si vedono i due (con aiutante) trasformati in pseudo-ghostbusters antelitteram o ci si trova di fronte a un’ambientazione che ricorda da vicino (troppo da vicino) Il mistero di Sleepy Hollow si sente qualcosa che stona in un regista geniale che è sempre stato capace di andare controcorrente. C’è troppo di già visto in questo ottovolante di gag e situazioni al limite con tanto di caratterizzazioni ad hoc e di personaggi tratti dalle fiabe raccolte dai due. È un “già visto” piacevole da rivedere ma che non per questo diventa nuovo. Il che non impedirà al film di ottenere un consenso in parte (vedi recensione a) meritato. Ma solo in parte…

 

Streaming:
NowVideo

Download:
NowDownload

Fratelli Grimm in Streaming ITA