KissoftheDamnedDjuna è vampiro da un secolo. Eternamente giovane conduce una vita ritirata nella campagna del Connecticut tra libri da tradurre e film per sognare. In una videoteca al crepuscolo incontra Paolo, uno sceneggiatore in crisi creativa di cui si innamora perdutamente. Confessata molto presto la sua natura, Djuna si arrende all’amore e al bacio che la unirà per sempre a Paolo. Ma il loro sereno ménage viene interrotto da Mimi, sorella e lato oscuro di Djuna. Sprezzante verso la disciplina che la sua comunità si è ingiunta per una convivenza pacifica con gli umani, Mimi adesca uomini innocenti per soddisfare la sua sete di sangue. Spetterà a Paolo e Djuna spegnerne gli appetiti e spedirla all’inferno.
Figlia di John Cassavetes e di Gena Rowlands, Xan Cassavetes debutta al cinema come fratello e sorella prima di lei. Il risultato è uno scadente mélo abitato da vampiri, la cui sete a Hollywood e dintorni pare davvero non placarsi mai. Dopo il franchise Twilight e le serie televisive “True Blood” e “The Vampires Diareis”, Il bacio dei dannati è l’ennesima prova dell’adattabilità dell’archetipo vampirico a contesti storici e geografici differenti.
Più vicino ai B-movie anni Settanta, l’opera prima della Cassavetes sposa erotismo e (h)orrore alla maniera di Roy Ward Baker (Vampiri amanti) e di Jimmy Sangster (Mircalla l’amante immortale), raccontando senza empatia e ispirazione la relazione sentimentale tra un vampiro e un umano.
Se i vampiri di Stephenie Meyer sulle pagine e sullo schermo subiscono una castrazione nella loro natura di predatori erotici, i non morti scritti e diretti dalla Cassavetes recuperano istinto e potenziale sessuale. Lo sfrenamento di sensi dei suoi vampiri è tuttavia declinato nei termini convenzionali di una storia d’amore affrettata e ordinaria che non coglie la natura liminale e sospesa della figura archetipale. La sempreverde identità estetica del vampiro ne Il bacio dei dannati diventa una maschera cialtronesca e imborghesita intesa a ‘rifare’ gli affanni umani in salotti ormai privi di segrete e passaggi nascosti. La bella di Joséphine de La Baume è pure la bestia, per nulla malvagia, il cui sembiante trasfigurato e mostruoso vale come ennesima resa alle convenzioni risapute del genere. Privo di ambiguità e perturbabilità è nondimeno l’erotismo prodotto dalla Mimi di Roxane Mesquida, simpatica come un paletto nel cuore e impegnata a soddisfare i propri bisogni elementari in un terreno pruriginoso.
Ostacolati da un parente serpente prima che dalla loro diversa natura, gli amanti immortali della Cassavetes sono osservanti della morale e rispettosi della vita umana, che non cacciano e suppliscono con sangue sintetico, allineandosi al costume dei vampiri americani. Dannati ormai lontani dal mostro bevitore e dalle origini slave, che hanno esaurito la sete e fermato l’emorragia di terrore…

 

Versione: WEBRip – Sub-ITA

 

Streaming:
VideoPremium
NowVideo
MovShare
PutLocker

Download:
NowDownload
RapidGator
TurboBit
LikeUpload

Kiss of the Damned in Streaming ITA