Bruno insegna antropologia in un’università del Sud Italia, dove cerca di spiegare ai suoi studenti i principi dell’armonia dell’universo secondo le filosofie orientali, anche se da quando è stato lasciato dalla moglie è la sua serenità interiore il problema che più lo tormenta. Una sera, riceve una telefonata da un suo vecchio amico che gli racconta concitato di aver assistito a uno straordinario fenomeno naturale sull’arcipelago di La Galite, in mezzo al Mediterraneo. Determinato ad appigliarsi allo studio del fenomeno per risollevarsi dalla sua crisi personale, Bruno riesce ad ottenere i finanziamenti pubblici per la ricerca e a mettere assieme una squadra con cui partire via mare: il capitano Davide, il marinaio Max, l’esperto esploratore Lorenzo e Laura, una giovane biologa cocainomane e raccomandata che saprà agitare gli equilibri dell’imbarcazione.
Nella tradizione poetica e letteraria, il “nauta” è il viandante del mare e della coscienza, colui che naviga a vista nel fosco oceano dell’esistenza. Nel caso del film d’esordio di Guido Pappadà, questo ideale romantico si combina e si confonde con la sensibilità delle culture new age e con l’esistenzialismo dei trenta-quarantenni in crisi e da questo abbraccio di yin e di yang, di spiritualismo e materialismo, sviluppa il racconto della traversata di cinque personaggi arenati o alla deriva. Come in ogni road movie che si rispetti (condotto via mare anziché via terra), anche questo viaggio diventa un percorso di conoscenza reciproca e di maturazione interiore, prima ancora che un’impresa accademica volta a scoprire dove il mare e l’orizzonte entrano in comunione mistica e visionaria. Ma, contrariamente a quanto concepito dai principi della cosmologia taoista, in Nauta le componenti oppositive non convivono in armonia ma si disperdono come se animate da correnti diverse…

 

Streaming:LD.SCREEN.XviD
VideoBB
FileServe
UploadStation
Duckload (streaming) (download)
Wupload
Bitshare
Megavideo
Megaupload

Nauta in Streaming ITA