Quando il matrimonio diventa evento e analisi sociale. Ambientato nella comunità samoana di Auckland, il film attraversa le vicissitudini di un gruppo di trentenni dediti a scorribande, ragazze da una notte e via dicendo. Ancora terribilmente e irrimediabilmente afflitti dalla sindrome di Peter Pan i quattro, Michael, Albert, Stanley e Sefa si ritrovano un giorno obbligati ad abbandonare le loro giovanilistiche avventure e quanto meno tentare la strada dell’età adulta. Sione infatti, il fratello minore di Michael, si sposa secondo la tradizione samoana e amici e fratello potranno presentarsi solo, per quanto comanda la tradizione e il volere di Sione, se si saranno trovati delle relazioni stabili e durature.
Un film divertito e divertente che, pur essendo stato uno dei maggiori successi commerciali della storia del cinema neozelandese, ha subito in Italia un trattamento pessimo, uscito assolutamente in sordina, con una distribuzione che sicuramente ne danneggerà sia l’andamento al botteghino che la visibilità da parte degli spettatori. E invece è una pellicola che merita un occhio d’attenzione, che getta nuove possibilità di riflessione proprio sulla cinematografia neozelandese, ancora acerba e poco produttiva, se si vanno a escludere un numero di horror fatti in serie e una quantità di mega produzioni da blockbuster (su tutti la saga de Il Signore degli Anelli)…

 
Streaming:
Megavideo
VideoWeed
VideoZer
MovShare
NovaMov

Download:
FileSonic
FileServe

Quattro amici e un matrimonio in Streaming ITA