imm (1)Il giovane Encolpio è follemente innamorato dell’efebo Gitone. Il suo amico Ascilto glielo ha sottratto e l’ha venduto al teatrante Vernacchio. Encolpio riesce a riaverlo ma, dopo una notte d’amore, Gitone preferisce Ascilto e abbandona Encolpio. Siamo nell’ambiente notturno della malfamata Suburra, delle terme, dell’Insuleta Felicles, luogo di tutti i vizi e ritrovo babelico di tutti i relitti umani. Un terremoto fa crollare l’Insula. Encolpio riesce a salvarsi e incontra il poeta Eumolpo, che lo conduce alla fastosa cena di Trimalcione. Le portate si succedono alle portate, non manca la musica, la poesia e la grottesca farsa del funerale di Trimalcione col pianto degli schiavi: tutto a livello bestiale, col predominio incontrastato dei porci. Eumolpo, avendo offeso Trimalcione, è bastonato e gettato fuori dal banchetto. Encolpio lo incontra dolorante in aperta campagna, lo aiuta e insieme si addormentano. Finiscono così, senza accorgersi, schiavi sulla nave del tiranno di Taranto, Lica. Nella stiva Encolpio ritrova Ascilto, Gitone e attira, per la sua bellezza, il sadico e corrotto Lica. Avviene così una grottesca cerimonia nuziale fra Encolpio e Lica; ma subito dopo, in una sollevazione di soldati, il tiranno viene ucciso. Encolpio e Ascilto, liberi, giungono in una villa di patrizi romani, che si sono suicidati, dopo aver liberato gli schiavi. Fonte trama

 

 
Versione: Video: DvdRip – Qualità V:6 – A:7

Streaming:

Download:

Satyricon in Streaming ITA