La giovane americana Suzy Bannion (Jessica Harper) intende perfezionare i suoi studi di danza all’Accademia di Friburgo. All’arrivo, però, in una serata buia e piovosa, vede una ragazza fuggire dalla scuola. Quando la perplessa Suzy suona, non le aprono, ed è costretta ad andare in albergo. Intanto, la ragazza fuggita, Pat, trova rifugio presso un’amica; è spaventata e non senza motivo: mentre è in bagno, una mano l’afferra rompendo il vetro della finestra e la uccide. Il mattino dopo, in una bella giornata di sole, Suzy arriva all’accademia, accolta cordialmente da una delle insegnanti, miss Tanner (Alida Valli). Anche la vicedirettrice Madame Blanc (Joan Bennett) la saluta con piacere, ma il clima è teso per l’arrivo della polizia che indaga sulla morte di Pat. Suzy fa intanto la conoscenza delle altre allieve: in particolare di Olga e Sara (Barbara Magnolfi e Stefania Casini). Ma una bizzarra invasione di larve dà inizio a una serie di episodi inquietanti. È il primo film completamente horror di Dario Argento e segna un cambiamento epocale per il regista, che, libero dalle esigenze di realismo dei thriller, può dare sfogo al proprio talento visivo e a una sapienza registica visionaria e ricca di virtuosismi sempre funzionali alla narrazione. L’uso del colore è innovativo e originale, pur inserendosi nella scia delle sperimentazioni baviane, e dà luogo a immagini di grande suggestione ed efficacia che assecondano e rafforzano il tono orrorifico-fiabesco della vicenda. Il clima onirico e irreale alimenta il mistero e la suspense, preparando la strada a un finale di grande efficacia spettacolare dove l’anima del film si rivela in tutto il suo cupo splendore. È il primo di un’ideale trilogia orrorifica sulle “Tre Madri” che comprende #Vedi#Inferno e un successivo capitolo non ancora uscito. Buono il cast, guidato dalla giovane Jessica Harper, occhioni sgranati, precisa incarnazione dell’eroina innocente delle fiabe. Alida Valli è semplicemente perfetta nel ruolo di vigorosa insegnante. L’attrice hollywoodiana Joan Bennett (1910-1990) – mirabile in Strada scarlatta di Lang, per fare un solo esempio – è stata una delle colonne della soap vampiresca Dark Shadows (dal 1966 al 1971) ed è qui un’ottima scelta per dare corpo e classe alla parte della vicedirettrice. Tra le allieve spiccano Stefania Casini, Barbara Magnolfi e Susanna Javicoli. C’è anche, in un breve ruolo, Udo Kier…

 

Versione: DvdRip
Streaming:

PutLocker
NowVideo

Download:
NowDownload
RapidGator

Suspiria in Streaming ITA